I tre governatori dell’Euregio chiedono l’apertura del Brennero entro il 15 giugno

Insieme per arrivare presto alla congiuntura.

I tre governatori dell‘Euregio – il presidente di turno Günther Platter (Tirolo) assieme ai colleghi Maurizio Fugatti (Trentino) e Arno Kompatscher (Alto Adige) – chiedono una rapida riapertura del confine del Brennero. “L’apertura deve avvenire al più tardi entro il 15 giugno”, ha detto Günther Platter, in conclusione dell’incontro che si è svolto questo pomeriggio in videoconferenza. Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti: “L’incontro dei presidenti dell’Euregio ha sancito l’importanza del transito dei veicoli al confine del Brennero. Il tema – ha continuato Fugatti – sta a cuore anche al presidente Platter, che ringraziamo per l’importante lavoro di coordinamento che sta portando avanti e anche di pressione sul governo austriaco. La sua azione è necessaria affinché si capiscano quali sono i rischi per i nostri territori di fronte ad un fermo del traffico austriaco diretto verso il Trentino, l’Alto Adige e, più in generale, l’Italia. In maniera coerente, come Regioni dell’Euregio, abbiamo fatto squadra affinché questa problematica trovi una soluzione”.

Nel corso delle videoconferenza, i tre presidenti hanno concordato circa la richiesta, rivolta al governo italiano, di assicurare la mobilità e la libertà di movimento nei tre territori. Se i numeri dell’infezione lo consentono, ciò può avvenire, sempre secondo Platter, prima possibile: “Dobbiamo adottare decisioni politiche sulla base di dati e fatti reali”. Il presidente Platter ha concluso, ritenendo “plausibile un simile atteggiamento anche da parte del governo austriaco”.