Offese e minacce sui social. Assegnata scorta al Ministro Azzolina

photocredit: virgilio

A seguito del numero sempre più crescenti di minacce e insulti sui social network, al Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, sarebbe stata assegnata una scorta, composta da militari della Guardia di Finanza, che già da alcuni giorni starebbe vigilando sull’incolumità della stessa.

A conferma di queste indiscrezioni è arrivato un post su Facebook del Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel quale ha dichiarato: “Bisogna abbassare i toni e la politica, per prima, deve dare il buon esempio. Ognuno è giusto che esprima le proprie idee, il confronto è sempre sano e democratico, ma trovo inqualificabili gli insulti sessisti che sono stati rivolti nelle ultime settimane alla ministra Azzolina”.

Di Maio ha espresso la propria vicinanza a Lucia Azzolina chiarendo come sia stato attaccata e minacciata sui social network, con le offese che hanno raggiunto il punto da far temere per l’incolumità della stessa Azzolina, a cui, di conseguenza, è stata assegnata una scorta.

“C’è un rischio esasperazione e tensione sociale che può sfociare nel Paese. Il mio è un appello a tutte le forze politiche: la gente non vuole polemiche, ma fatti. La gente vuole vederci lavorare. In silenzio, senza polemiche. In questa fase non esiste la battaglia di una singola forza politica. La battaglia è di tutti. C’è in gioco il futuro dei cittadini italiani, c’è un Paese da sostenere e ricostruire. Lavoriamo insieme e uniti. Siamo pagati per fare questo, non per rincorrere sondaggi o consensi elettorali” ha poi concluso il Ministro degli Esteri.