Estate 2020: contributi in Trentino per gli organizzatori di soggiorni socio-educativi rivolti ai giovani

Si potranno presentare dal 15 al 30 giugno le domande di contributo da parte di Organizzazioni senza scopo di lucro che organizzano soggiorni socio-educativi estivi rivolti ai bambini e ai ragazzi fra i 3 e i 17 anni. Oggi la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, ha dato indicazioni su quali attività possono essere ammesse a contributo precisando che saranno agevolate solo le colonie diurne. “Siamo consapevoli delle difficoltà che hanno affrontato le famiglie durante questa pandemia, privi dei servizi di conciliazione fra tempi di cura familiare e attività lavorativa – spiega l’assessore Segnana -. Con questo provvedimento intendiamo sostenere le organizzazioni che propongono soggiorno estivi. Sebbene per questa estate non saranno autorizzati servizi conciliativi con pernottamento, abbiamo derogato su alcuni limiti ,ovvero sono ammesse all’agevolazione le colonie diurne senza limiti minimi di ore giornaliere, di durata minima del periodo di svolgimento e di numero minimo di presenze.

La Provincia sostiene, con specifici contributi, le organizzazioni senza scopo di lucro – Associazioni sportive, ricreative, culturali, Parrocchie, Oratori, Cooperative, Bande musicali, Comuni, Comunità di Valle, Scuole dell’Infanzia e Fondazioni – che propongono colonie diurne, senza limiti minimi di ore giornaliere, durata minima del periodo di svolgimento e numero minimo di presenza.

Destinatari
Organizzazioni che propongono soggiorni socio-educativi per bambini e ragazzi da 3 a 17 anni. 

Periodo
Le colonie diurne possono essere realizzate, nel rispetto delle Linee guida provinciali, fra il 15 giugno fino al 15 settembre 2020. Tale scadenza potrà essere modificata in relazione all’evolversi della pandemia.

Contributi
Il contributo è riconosciuto all’Organizzazione promotrice per ogni bambino/ragazzo partecipante alla colonia diurna ed è pari a 4,10 euro al giorno. Il contributo è maggiorato in favore delle organizzazioni in possesso della certificazione Family in Trentino e/o della certificazione Family Audit. Al fine di sostenere le famiglie con figli disabili il contributo giornaliero per bambino/ragazzo è pari a 50 euro. 
Il contributo massimo concedibile in favore di ciascuna Organizzazione è pari a 14.000 euro, oltre all’importo riconosciuto per i ragazzi disabili. I contributi non sono cumulabili con quelli concessi dai Comuni o dalle Comunità di Valle per la medesima iniziativa. Possono accedere al servizio anche i beneficiari di buoni di servizio, ma per costoro non è riconosciuto alcun contributo all’Organizzazione promotrice.

Domande
La modulistica sarà pubblicata sul sito dell’Agenzia per la Famiglia a partire da giovedì 4 giugno: https://www.trentinofamiglia.it/  
Le organizzazioni possono presentare domanda di contributo dal 15 al 30 giugno 2020.