“Tassazione differenziata dei redditi di lavoro tra donne e uomini”, Mara Carfagna lancia la sua idea per tutelare il mondo femminile

“Ho firmato un emendamento al dl rilancio per una tassazione differenziata dei redditi di lavoro dipendente e autonomo tra donne e uomini”, è questo quanto ha dichiarato l’ex Ministro Mara Carfagna nella giornata di oggi dopo l’ennesima polemica sull’App Immuni, accusata questa volta di essere sessista.

L’esponente di Forza Italia ha infatti ricordato che il “sessismo si combatte con i fatti e con azioni concrete di governo”, togliendo quindi forza alla polemica evidenziata da Laura Boldrini.

“La donna col bambino in braccio e l’uomo al lavoro. Un app (senza apostrofo, ndr) che dovrebbe tracciare il contagio, inquinata in partenza da insopportabili e anacronistici stereotipi“. Già, “inquinata in partenza”, “stereotipi”, aveva affermato l’ex Presidente della Camera.

Del resto il mondo femminile è stato particolarmente coinvolto dall’emergenza. Tra le prime misure adottate dal governo italiano per far fronte al contenimento del contagio da Covid-19 vi è stata la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Tale misura, in uno col distanziamento sociale, il confinamento nelle abitazioni private, il blocco di gran parte delle attività produttive durante il lockdown e le progressive riaperture stabilite a partire dal 4 e, poi, dal 18 maggio, ha imposto la rimodulazione delle attività che tradizionalmente si svolgono al di fuori dalle mura domestiche.