Maria Elena Boschi – Philipp Achammer soffre di demenza politica?!

Incompatibilità tra SVP e l'onorevole

La situazione tra autonomia e centralisti arriva per l’ennesima volta al pettine: Achammer secondo gli autonomisti dell’autodeterminazione altoatesina sarebbe uno sprovveduto in quanto solo ora mette in atto un discorso politico relativamente a Maria Elena Boschi.
La situazione è paradossale in quanto l’onorevole deve il suo seggio alla Camera dei deputati dell’SVP. Da tempo la posizione è al vaglio dei politici di Sudtyroler FreiHeitlichen.

Nel mese di ottobre del 2014 Maria Elena Boschi era stata pizzicata quando affermava che l’autonomia speciale era una “reliquia del passato”, oppure uno “spreco di risorse” e quindi poteva eventualmente essere abolita.

Poi nel 2015 relativamente alla negazione delle minoranze etniche: poi sempre Maria Elena Boschi, insieme a Matteo Renzi, fu promotrice della fallita riforma costituzionale. L’evidente incompatibilità del centralismo di questa, sostiene Stefan Zelger, era nota alla SVP anche prima della corsa al Parlamento italiano, quindi ora è decisamente grottesco che il piromane stia giocando a fare il pompiere!

Ha detto in una nota alla stampa (dal tedesco) Stefan Zelger Sudtyroler Freiheitlichen