Monumento all’Alpino di Brunico. Interviene a sostegno degli Alpini il Consigliere Paoli

Sul monumento agli alpini di Brunico è intervenuto anche il Consigliere della Lega, Denis Paoli, che ha voluto esprimere “Massima vicinanza all’Associazione Nazionale Alpini oltraggiati dalla proposta della Süd-Tiroler Freiheit che prevede di rimuovere il monumento all’Alpino di Brunico (BZ). Usare una protesta strumentale come quella dei Black Lives Matter per propaganda elettorale mi pare quanto mai assurdo poichè il razzismo si combatte in altri modi. Inoltre, mi pare fuori luogo tirare in ballo la Guerra d’Etiopia ignorando i tanti interventi compiuti nella storia dagli Alpini come le missioni di Pace e le operazioni di soccorso in caso di terremoti o alluvioni, o semplicemente attività sociali di volontariato per le nostre comunità senza guardare alla lingua o alla bandiera”.

L’intervento del Consigliere Paoli segue quello dell’Onorevole di Fratelli d’Italia Salvatore Deidda che aveva affermato: “Dopo le deliranti dichiarazioni del partito secessionista di Eva Klotz, che pretende la rimozione del Monumento degli Alpini a Brunico, sulla scia dell’inconcepibile distruzione iconoclasta, ho deciso di presentare immediatamente un’interrogazione parlamentare al Ministro della Difesa e al Governo“.

Paoli ha inoltre espresso ulteriori preoccupazioni in merito alla decisione presa dal partito indipendentista: “Proposte come questa potrebbero incitare a comportamenti come quello avvenuto a Milano a danno della statua di Indro Montanelli, monumento eretto nel luogo dove questi aveva subito un attentato terroristico nel 1977 ad opera delle Brigate Rosse”.