Scuola. Dopo le polemiche, Lucia Azzolina annuncia: “A settembre avremo 2.5 miliardi di euro”

photocredit: virgilio

Nelle ultime settimane una delle figure ad aver caratterizzato maggiormente l’attenzione mediatica italiana è stata senza dubbio quella del Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

Sia durante le fasi più acute dell’emergenza coronavirus che in quelle di ripresa delle attività, Lucia Azzolina è stata più volte nell’occhio del ciclone grazie a gaffe e dichiarazioni controverse che hanno acuito la sensazione, nelle opposizioni, che non fosse in grado di gestire un ruolo chiave della politica italiana come quello di Ministro dell’Istruzione.

Oggi però, Lucia Azzolina, è intervenuta, come riporta ANSA, cercando di porre fine alle numerose polemiche affermando come la cifra destinata alla scuola, prevista dal Decreto Rilancio, sia stata aumentata di un’ulteriore miliardo di euro.

“Quando sono arrivata al ministero ho chiesto di poter vedere i conti e i soldi non spesi. Mi è stato detto che ero il primo ministro a fare questa domanda” ha inizialmente affermato il Ministro.

Lucia Azzolina ha inoltre chiarito come, dopo aver controllato i conti, abbia trovato 800 milioni di euro relativi al programma operativo nazionale che non erano stati utilizzati.

“Quindi quel miliardo che si cercava in realtà c’era già ma nessuno lo aveva visto. Quindi per settembre abbiamo 2,5 miliardi, perché 1,5 lo avevamo messo nel decreto rilancio e ora abbiamo un miliardo in più” ha poi proseguito Lucia Azzolina.

Il Ministro dell’Istruzione, concludendo il suo intervento, ha chiarito anche come l’idea del plexiglass nelle classi sia una bufala, aggiungendo come le linee guida non ne parlino da nessuna parte.