Covid-19. Speranza: “Abbiamo vissuto mesi difficili non possiamo rimuovere le restrizioni”

photocredit: lecco notizie

Nonostante il trend in Italia continui ad assestarsi su valori mediamente positivi, il Ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto stamane per commentare l’andamento della pandemia di coronavirus.

Contestualmente Roberto Speranza ha voluto mettere in guardia, per l’ennesima volta, la popolazione dai rischi a cui si potrebbe andare incontro sottovalutando questo pericoloso virus.

Il Ministro ha iniziato il suo intervento ricordando come una seconda ondata di coronavirus è ancora un’eventualità possibile, con il pericolo che è stato tutt’altro che scongiurato“La comunità scientifica non la esclude, noi ci auguriamo che non ci sia, ma di fronte al rischio dobbiamo conservare le regole di cautela, utilizzare le mascherine, evitare assembramenti e lavare le mani. E poi rafforzare il Ssn, negli ultimi cinque mesi abbiamo messo più soldi che negli anni passati. Per me è solo l’inizio”

Successivamente, come riporta ANSA, Speranza ha toccato anche il delicato tema delle misure prese dall’Italia per chi entra nel paese da paesi extraeuropei, affermando come l’auspicio sia quello di poterle superare nel giro di poche settimane, ribadendo comunque come sia importante avere cautela.

Abbiamo vissuto mesi difficili non possiamo rimuovere le restrizioni, sarebbe sbagliato ricorrere rischi che non ci possiamo permettere. La cautela in più è condivisa dalla comunità scientifica e ci permette di superare queste settimane” ha infine concluso il Ministro Speranza