Rovereto. Angeli (Lega) risponde al PD di Rovereto sulla riforma del turismo

Ancora scontri tra maggioranza e opposizione a Rovereto: argomento centrale la riforma del turismo voluta dall’Assessore Roberto Failoni, riforma che ha messo in discussione la cittadina di Rovereto e la Vallagarina. Ad intervenire nella vicenda anche il Consigliere della Lega in Comune a Rovereto, Villiam Angeli, che ha affermato: “Pur comprendendo la volontà di sostenere con passione la propria parte politica, non posso accettare le parole di Carlo Fait, Segretario del Pd roveretano secondo cui è grazie al consigliere Olivi e al suo provvidenziale emendamento che «si è salvata la Apt di Rovereto e della Vallagarina dalla volontà della giunta provinciale a guida leghista di ridurre Rovereto a semplice aggregato di altre Apt». Non accetto questa dichiarazione per un motivo molto semplice: riporta il falso.

Chi era presente in Seconda Commissione legislativa – dove Fait invece non c’era – può infatti testimoniare come quello del Consigliere Olivi non fosse l’unico emendamento per l’inserimento di un undicesimo ambito territoriale riguardante Rovereto e Vallagarina, rispetto ai dieci già previsti dal Ddl 53: ce n’era anche uno della Capogruppo della Lega Mara Dalzocchio, la quale in uno spirito di collaborazione con il collega del Pd ha scelto di ritirarlo, ma che evidentemente sarebbe stato di certo approvato”.
Il Consigliere Angeli ha poi spiegato che in ogni caso se c’erano ben due emendamenti per includere l’ambito territoriale di Rovereto e Vallagarina – con uno di essi approvato, in una Commissione avente la maggioranza di centrodestra -, ciò non si deve al Partito Democratico, ma alla volontà della Giunta provinciale di procedere con tale modifica.

“Nessuna volontà – aggiunge Angeli – di affossare turisticamente la Città della Quercia, insomma, anche perché a questo – purtroppo – ci ha già pensato il malgoverno locale di centrosinistra; sì lo stesso centrosinistra in cui milita Fait, il quale sono certo verrà sconfitto alle elezioni comunali, che sono alle porte.
A questo proposito, apro una parentesi per evidenziare che se c’è qualcuno che, a livello cittadino, in questi anni si è speso – in Consiglio comunale e non solo – per sollevare l’urgenza di un rilancio turistico di Rovereto è proprio il sottoscritto che, con con tutta la Lega, ha in ripetute occasioni evidenziato la necessità di valorizzare la vocazione turistica di questa bellissima città così come quella di tutta la Vallagarina; con ciò sollevando un tema di cui alcuni sembrano accorgersi solo ora”.

Angeli infine conclude affermando: “Un’ultima nota, per completezza d’informazione, riguarda il fatto che l’emendamento di Olivi – oggetto di elogi sperticati e faziosi da parte del Segretario del PD roveretano – è stato comunque subemendato da una proposta sempre della Consigliere Dalzocchio, e co-firmata anche dallo stesso consigliere Olivi, per includere nel costituendo undicesimo ambito territoriale il Monte Baldo. Pure questo, chi martedì sedeva in Seconda Commissione legislativa lo sa bene. Ma mi corre l’obbligo di precisarlo, vista la smania di qualcuno di offrire ricostruzioni tendenziose e volte, tanto per cambiare, a demonizzare la Giunta Fugatti e la maggioranza leghista che la sostiene”.