Tulsa, balzo di contagi: comizio di Trump il principale ‘indiziato’

Incremento record di casi.

epa07833470 US President Donald J. Trump takes the stage to deliver remarks at the 2019 National Historically Black Colleges and Universities Week Conference, in Washington, DC, USA, 10 September 2019. EPA/KEVIN DIETSCH / POOL

Le autorità sanitarie locali, dopo che negli ultimi giorni si sono registrati quasi 500 casi di contagio da Covid-19, hanno ‘indiziato’ il comizio di Trump come principale responsabile.

Secondo il dottor Bruce Dart, direttore del dipartimento di Salute della contea di Tulsa, “il comizio di Trump, che ha visto migliaia di partecipanti e le vaste proteste a esso collegate probabilmente hanno contribuito al drammatico aumento dei casi di nuovo coronavirus”.

Incremento record di casi. Come rilanciato da AGI la contea di Tulsa ha registrato, martedì, 206 nuovi casi e il giorno precedente la cifra record di 261; in confronto, nella settimana prima del comizio del presidente, c’erano stati 76 casi il lunedì e 96 il martedì. “Negli ultimi giorni abbiamo visto quasi 500 nuovi casi e abbiamo avuto diversi eventi di vasta scala appena due settimane fa: credo dobbiamo solo unire i puntini”, ha dichiarato il dottor Dart in conferenza stampa, come riportano i media americani.