Pomodoro e industria: mancata intesa centro-sud

Il Made in Italy agricolo a fatica resta nella lista qualificati

L’accordo per il pomodoro da industria del centro-sud è stato siglato da Op (Organizzazioni dei produttori) e industrie in grande ritardo con un prezzo indicativo per il pomodoro tondo che passa da 95 euro a tonnellata a 105 euro a tonnellata, mentre quello per il pomodoro lungo passa da 105 euro a tonnellata a 115 euro a tonnellata. E quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che la firma alla vigilia dell’inizio della raccolta  non consente una adeguata programmazione alle imprese agricole. Si ricorda che già dalla fine di maggio era stato stipulato un accordo di filiera tra Coldiretti e Princes che prevede una remunerazione di 121 euro a tonnellata per il pomodoro tondo e 125 euro a tonnellata per il pomodoro lungo. Una politica lungimirante e di visione adottata – conclude la Coldiretti –  unendo gli sforzi per sostenere il “Made in Italy” della filiera del pomodoro, valorizzandone l’elevata qualità e l’identità nazionale.