Brennero, aiuti umanitari alimentari gettati nei cassonetti, denuncia di Fratelli d’Italia

Aiuti alimentari distribuiti da organizzazioni caritatevoli e destinati a persone in difficoltà buttati nel bidone dell’immondizia. Accade a Brennero.

I pacchi sono contrassegnati dal simbolo dell’Unione europea e apparterrebbero allo stock di prodotti per il consumo di sopravvivenza che è  assegnato per opere di pura assistenza all’Alta Val di Isarco, fa Vipiteno a Brennero.

Ma vederli buttati a terra in prossimità dei bidoni delle immondizie suscita un moto di sdegno.

Si tratta di pasta, pagnotte, verdura e biscotti per l’infanzia.

Tutte cose buone, con date di scadenza in alcuni casi lontane. Buttate negli scatoloni contrassegnati dal logo dell’Unione europea e la scritta Aiuto Ue Fead – prodotto non commerciale.

La denuncia sollevata da Sandra Pederzini di Fratelli d’Italia del Brennero approderà ora in Consiglio provinciale dove presenterò lunedì una interrogazione per richiedere di sollecitare una inchiesta per capire chi possa essere l’irresponsabile destinatario di questo ben di Dio che ne ha fatto così scempio e per accertare i criteri di distribuzione ma soprattutto sollecitare il Comune di Brennero ad installare telecamere per individuare nel futuro chi dovesse compiere analoghi atti.

Rimane la vergogna per l’episodio che destato forte indignazione in valle. Ha detto Alessandro Urzì – Fratelli d’Italia.