Più manutenzione per le bacheche pubbliche di Trento

Serve una ricognizione per verificare lo stato delle bacheche.

Egr. direttore,

Sul territorio della Circoscrizione Centro storico – Piedicastello le bacheche pubbliche utilizzate per tenere informata la popolazione sulla vita pubblica del territorio in molti casi si presentano visivamente invecchiate nel materiale e poco curate nella pulizia. E’ questo il caso – ad esempio – della bacheca di Vela dove la chiusura trasparente plexiglass è talmente ingiallita e degradata che i cittadini faticano a leggere ciò che è affisso all’interno. Preme sottolineare che la cura del territorio e la bellezza delle piccole cose che lo compongono, sono motivo di benessere ed orgoglio per chi lo vive ogni giorno, ma sono nel contempo il miglior biglietto da visita per una città che esige di essere turistica.

Per questo motivo – nella mia qualità di Consigliere circoscrizionale del Centro storico – Piedicastello – ho proposto al Sindaco e alla sua Giunta di effettuare una ricognizione per verificare lo stato delle bacheche presenti sul territorio circoscrizionale e che – in seguito ad essa –  vengano sostituite quelle in preda al degrado con modelli nuovi che si inseriscano armoniosamente nel contesto in cui vengono installati.

Alfonso Larentis Dallago – Consigliere circoscrizionale di AGIRE per il Trentino in Centro Storico – Piedicastello

Buongiorno,

Il rispetto dei materiali di tutti e’ sempre utopia. Tra le bacheche in plexiglass Comunali o di Trentino Trasporti ingiallite, scritte, incise, bruciate tanto che la funzione primaria di leggere viene a perdersi e quelle in alluminio o metallo sporche e arrugginite e’ una bella gara.

Si aggiungono poi quelli che attaccano abusivamente e quelli che contestano l’ICA bello apposta.

Vero che internet e le App hanno quasi del tutto cambiato il modo di informarsi della cittadinanza, ma a maggior ragione quel poco dovrebbe essere mantenuto perfetto.

E che in tante zone di Trento e del Trentino riescono. Mi vengono in mente molti esempi virtuosi da far invidia! Paghiamo le tasse per avere le bacheche, che siano leggibili!

La direttrice Martina Cecco