Referendum, Italia in Comune: “PD scelga tra poltronismo a 5 Stelle o difesa della Costituzione”

Italia in Comune è pronta a sostenere ogni iniziativa in difesa della rappresentanza democratica per bloccare la riforma che prevede il taglio dei parlamentari, l’ennesimo specchietto per le allodole che il populismo a Cinque Stelle vuole imporre nel Paese, con la connivenza finora silente del PD“. Così in una nota il coordinamento nazionale di Italia in Comune.

Troviamo incomprensibile che il Partito Democratico ancora non abbia preso una posizione chiara in difesa della Costituzione e principio della rappresentanza democratica. Non vorremmo che dietro a questa melina ci sia il solito giochino di poteri e poltrone tipico della vecchia politica mascherata dal populismo a Cinque Stelle, che non puó tenere in ostaggio un elettorato di centrosinistra da sempre sensibile ai temi legati alla partecipazione democratica“, afferma la nota di Italia in Comune.

Per questo motivi facciamo appello a tutti gli italiani affinché riflettano sul fatto che il taglio del numero dei parlamentari comporterebbe una modifica della Costituzione e indirettamente degli equilibri esistenti tra corpo elettorale e Parlamento, ma anche uno sbilanciamento a favore dell’esecutivo e a scapito dell’assemblea elettiva. Avere meno rappresentanti significherebbe avere meno voci fuori dal coro, meno persone libere disposte a fare ciò che è giusto e non ciò che viene ordinato dal capo politico“, osservano i dirigenti di Italia in Comune.