Rovereto. Ancora atti vandalici contro la Lega, Dalzocchio: “semplicemente vergognoso”

photocredit; pagina facebook Mirko Bisesti

“E’ semplicemente vergognosa l’escalation di vandalismo verificatasi nelle scorse ore a Rovereto, dove sono apparse – seguite da insulti irriferibili – scritte contro il senatore Matteo Salvini e sono state danneggiate con della colla nelle serrature le saracinesche sia di un bar, sia di un negozio di una candidata in Borgo Santa Caterina.”

Con queste parole è iniziato l’intervento con il quale il Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino, Mara Dalzocchio, e il Responsabile sezione Lega di Rovereto, Viliam Angeli, hanno voluto commentare l’ennesimo atto vandalico perpetrato contro la Lega e il suo leader Matteo Salvini.

Secondo Dalzocchio e Angeli ad aggravare la situazione vi sarebbe anche il fatto che questi riprovevoli gesti siano stati commessi a poche ore l’uno dall’altro, segno tangibile di come l’Amministrazione comunale uscente di Rovereto non sia stata in grado di gestire il degrado e la microcriminalità presenti nella città.

Inoltre, sulla bilancia va pesato anche il fatto che tali atti vandalici siano arrivati in fase di campagna elettorale, un momento che, da sempre, è simbolo del dialogo civile e dove anche “le idee più distanti si possono confrontare, in questo caso sul presente e sul futuro di Rovereto”.

Gli esponenti di Lega Salvini Trentino hanno poi rimarcato il fatto che per avere un confronto civile è fondamentale che tutte le parti siano libere di poter esprimere le proprie idee e i propri valori serenamente. Cosa che, purtroppo, non è accaduta per la Lega vittima, troppo spesso, di offese e vandalismi.

“Tutto questo però, ben lungi dallo spaventarci, ci dà ulteriore motivazione in vista delle elezioni del 20 e 21 settembre. Un appuntamento che, a questo punto, acquista ancora più importanza e in avvicinamento al quale la Lega e la coalizione che sostiene la candidatura di Andrea Zambelli a sindaco della Città della Quercia non ha nessuna intenzione di abbassare la guardia. Al contrario, continueremo con rinnovato vigore la nostra campagna elettorale, alla faccia di “tolleranti” ipocriti e di violenti incivili che meritano di essere individuati e sanzionati” hanno poi concluso Mara Dalzocchio e Villiam Angeli.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Segretario Mirko Bisesti che, attraverso la sua pagina ufficiale Facebook, ha mostrato la propria solidarietà alla sezione roveretana della Lega e ai commercianti colpiti dagli atti vandalici, affermando: “Siete solo dei poveretti, violenti, ignoranti e arroganti. I vostri metodi squadristi ci fanno capire come sia ancor più importante e fondamentale portare il cambiamento”