Crolla dopo 30 anni il record italiano sui 5000 metri. Grande impresa per il trentino Crippa

photocredit. rai

Resisteva da più di 30 anni il record italiano sui 5000 metri, da quando il 18 luglio 1990 Salvatore Antibo aveva fatto registrare un tempo che non era stato più superato. 

Da ieri sera però, il record è caduto con il ventitreenne atleta trentino, Yeman Crippa, che è riuscito in un’impresa che porta lustro a tutto lo sport provinciale, migliorando il record di Antibo nell’importante cornice del Golden Spike di Ostrava in Repubblica Ceca.

Con il diffondersi della notizia dell’impresa compiuta da Yeman Crippa, sono stati in molti a volersi congratulare con l’atleta trentino, tra questi spicca l’intervento del Presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, che a nome suo e di tutta la Giunta ha affermato: “Un risultato straordinario che porta l’atleta, e con lui anche il Trentino, nella storia di questa disciplina. È una grande gioia che, come Giunta provinciale, vogliamo condividere con tutti i nostri concittadini. Con il nuovo record italiano nei cinquemila metri, Yeman Crippa ha scritto una pagina indimenticabile per lo sport nazionale e trentino. Ci congratuliamo con lui per aver abbattuto un primato che durava da 30 anni e aver offerto una prestazione memorabile, frutto di tanto impegno e disciplina. Il Trentino è fiero di questo atleta.”

Originario dell’Etiopia ma cresciuto in Trentino, Yeman Crippa ha tenuto alto l’onore trentino portando a casa un risultato importantissimo che lo catapulta nell’olimpo dello sport locale e nazionale.