Berlusconi esce dal San Raffaele: “la prova più pericolosa della mia vita, ecco come ne sono uscito…”

Dopo più di 10 giorni di ricovero ospedaliero, Silvio Berlusconi ha lasciato l’Ospedale San Raffaele di Milano e proseguirà l’isolamento domiciliare nella sua villa di Arcore fino al momento in cui non vi sarà il risultato del secondo tampone negativo.

Berlusconi che era stato ricoverato lo scorso 3 settembre dopo essere risultato positivo al coronavirus, ha voluto rilasciare un commento sulla sua degenza ospedaliera affermando: “E’ stata la prova più pericolosa della mia vita. Anche questa volta l’ho scampata”, aggiungendo come l’affetto dimostratogli durante questo momento difficile lo abbia aiutato nel superare questa ennesima, e durissima, sfida.

Come riporta ANSA, l’ex premier ha voluto ricordare alla popolazione l’importanza di comportarsi con massima responsabilità e rispettare le norme di distanziamento sociale, aggiungendo: “Il mio pensiero va prima di tutto ai tanti ammalati di covid e alle loro famiglie” specificando poi come “nelle scorse settimana prima di ammalarmi avevo lanciato numerosi appelli a non sottovalutare il pericolo”.

Ora, Silvio Berlusconi dovrà rimanere in isolamento domiciliare sino a quando non verrà effettuato un secondo tampone che darà esito nuovamente negativo. Il peggio però, sembra decisamente passato.