Covid. No a nuovi lockdown, ma nuovo dpcm introdurrà obbligo di mascherine all’aperto

Nelle ultime settimane il numero dei positivi al Covid-19 è tornato ad aumentare. Per questo, nelle prossime ore, verrà presentato al Consiglio dei Ministri un nuovo Dpcm che, dopo essere passato per il Parlamento, introdurrà nuove norme per cercare di contrastare l’ulteriore espansione del virus sul territorio nazionale.

Da quanto è trapelato, e come riporta ANSA, il nuovo Dpcm dovrebbe imporre, tra le varie, l’obbligo di utilizzare le mascherine anche all’aperto, la chiusura anticipata dei locali e la riduzione del numero dei partecipanti alle feste private. In questo modo la speranza è che si possa contenere l’aumento dei contagi e mantenere, quanto più possibile, calma la situazione.

Sembrerebbe essere sventata, per ora, la minaccia di un nuovo lockdown totale. Su questa eventualità si è espresso direttamente il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri che, durante un’intervista, ha dichiarato: “Escludiamo” nuovi lockdown, ma per escluderli dobbiamo evitare i contagi. Proprio perché l’obiettivo è non dover tornare a nuovi lockdown, dobbiamo mettere un surplus di attenzione e rigore nel contenimento del virus”.

Anche Luigi Di Maio, Ministro degli Esteri, è intervenuto per parlare della situazione coronavirus e, attraverso il suo profilo Facebook, ha ricordato le fatiche fatte dall’Italia negli scorsi mesi per contrastare l’espansione del virus. Aggiungendo: “Il virus sta tornando, ma noi siamo più forti, lo abbiamo già dimostrato. E per questo motivo non dobbiamo abbassare la guardia. Usiamo le mascherine e rispettiamo tutte le norme anti covid. Dimostriamo al mondo chi siamo.Anche perché grazie al senso civico e all’atteggiamento responsabile degli italiani abbiamo superato già una volta questa crisi sanitaria. Lo dimostrano i numeri che ci dicono che il modello italiano è un modello vincente. Oggi ci sono tanti altri Paesi esteri che hanno visto aumentare in maniera esponenziale il numero dei contagi e delle vittime. Penso alla Francia, alla Germania, alla Spagna, agli USA. A questi Paesi siamo pronti a dare il nostro sostegno. Perché solo uniti potremo uscire da questo periodo buio. Non molliamo, siamo forti”.