Covid, la provocazione di Ciocca (Lega): “Negli altri Paesi si ammalano di più? Forse sono più sporchi”

Angelo Ciocca
Angelo Ciocca

Con i contagi che sono tornati ad aumentare, il coronavirus (purtroppo) è tornato prepotentemente a spaventare la popolazione italiana, costringendo il Governo ad intervenire inasprendo, seppur leggermente, le norme per tutelare la cittadinanza.

Sebbene i contagi siano aumentati, l’Italia per ora gode di una situazione decisamente migliore rispetto ad altri paesi europei come Germania, Francia o Spagna.

Sull’argomento è intervenuto Angelo Ciocca, eurodeputato della Lega, che tra il serio e il faceto ha provocatoriamente fornito il suo pensiero nella trasmissione “Orario Continuato” in onda su Telelombardia.

“Voglio lanciare una provocazione. Il popolo italiano è uno dei popoli più puliti. E’ la verità, lo dico da deputato europeo. Noi siamo più attenti, più puliti rispetto ad altri Paesi europei” ha esordito l’esponente della Lega.

Incalzato dal conduttore, Ciocca ha poi ricordato come gli italiani riservino un’attenzione particolare e meticolosa alla pulizia, non solo della persona, ma sopratutto dei locali pubblici. Attenzione che nel resto d’Europa è meno marcata, avendo attitudini e abitudini diverse, ribadendo al contempo come gli italiani siano più attenti ad ordine e pulizie rispetto al resto d’Europa.

“Quando un italiano pensa di essere inferiore a un francese o a un tedesco io mi arrabbio – ha concluso Ciocca – perché noi non siamo inferiori, siamo superiori a un tedesco o a un francese. Se vai in un ristorante francese la pulizia è nettamente diversa rispetto a uno italiano, ovviamente in linea di massima” ha poi concluso Angelo Ciocca.

Immediate le polemiche, da cui Ciocca si è difeso attraverso il suo canale social twitter: