Trento. Ianeselli firma l’ordinanza: “Stop a vendita alcolici dopo le ore 22”

A Trento non sarà più possibile acquistare, anche per asporto, bevande alcoliche dopo le ore 22 almeno fino al prossimo 31 gennaio.

Questa è una della misure contenute nella nuova ordinanza che il neo sindaco di Trento, Franco Ianeselli, ha firmato per evitare inutili assembramenti e prevenire ulteriore degrado all’interno del territorio comunale.

Nello specifico, l’ordinanza, che sostituisce quella emanata lo scorso 8 ottobre, prevede alcune misure che interessano non solo le aree pubbliche, ma anche quelle private (aperte al pubblico) site all’interno del Comune di Trento.

Oltre al divieto di vendere alcolici e superalcolici dalle ore 22 sino alle 5 di mattina, divieto che comprende anche i distributori automatici, Franco Ianeselli ha disposto inoltre il divieto di detenere e consumare, fatto salvo per contenitori chiusi e integri, bevande (anche analcoliche, nel lasso di tempo sopracitato.

Inoltre sarà vietato per le attività commerciali ed artigianali del settore alimentare, il consumo in loco oltre le ore 18. Discorso diverso per i locali pubblici e quelli con il plateatico che potranno “usufruire dei servizi di ristorazione senza consumo al tavolo fino alle ore 18 e con consumo al tavolo fino alle ore 24”.