Sostegno ai ristoratori e pubblici esercizi

I deputati trentini della Lega saranno in piazza a Roma, simbolicamente uniti al Trentino, per chiedere al governo misure concrete che sollevino il settore dalla situazione di estrema vulnerabilità generata dalle nuove regole introdotte e dalla prospettiva di possibili ulteriori limitazioni future.

I deputati della Lega Diego Binelli, Vanessa Cattoi, Martina Loss e Mauro Sutto si affiancano alle categorie dei Ristoratori e dei Pubblici Esercizi del Trentino, nel ricordare il loro grande valore economico e sociale per le nostre comunità.
«Soprattutto in questo difficile periodo, dove le attività economiche sono duramente colpite dagli effetti della pandemia è necessario che tutti i livelli istituzionali, governo in primis, si facciano portatori di iniziative di massimo supporto a chi non solo anima le nostre città, ma anche veicola i prodotti enogastronomici dei territori, valorizzando il mondo agricolo.
In Trentino il settore della ristorazione conta 3.852 attività con quasi 15.000 addetti; il rischio chiusura che incombe su molti di queste metterebbe in grave difficoltà non solo migliaia di famiglie, ma anche un intero sistema economico e sociale su cui si basa la vita nelle città e nelle valli.
Le categorie, che hanno lavorato a fianco delle istituzioni fin dal principio dell’emergenza, portando la loro piena disponibilità ad adottare tutte le misure necessarie per consentire l’apertura in sicurezza di tutti i locali, mercoledì 28 ottobre scenderanno in piazza a Trento, come in molte altre città italiane, per chiedere sostegno da parte della politica. I deputati trentini della Lega saranno in piazza a Roma, simbolicamente uniti al Trentino, per chiedere al governo misure concrete che sollevino il settore dalla situazione di estrema vulnerabilità generata dalle nuove regole introdotte e dalla prospettiva di possibili ulteriori limitazioni future.»
Lo dichiarano i deputati Lega del Trentino, Diego Binelli, Vanessa Cattoi, Martina Loss e Mauro Sutto