Cina Africa: matrimonio economico celebrato con un webinar

Che la Cina abbia iniziato da tempo lavori consistenti in Africa lo avevamo intuito, dai valori dello scambio d’impresa in costante aumento.
Ma la Cina non è solo questo: è un piano nascite che va dal 2021 al 2025, è un piano di scambi culturali tra universitari cinesi e universitari africani, è urbanizzazione e costruzione di metropoli in Africa, le città economiche.
La Cina sta investendo in tutto il mondo ma come in Africa nessuno. E il matrimonio è destinato a successo e fortuna.

In seno a questo lo sviluppo della tecnologia dell’ informazione e dell’automazione.

In Africa tra le possibilità proprio ICT che ha consentito una grande crescita anche scolastica.

Funzionari ed esperti cinesi e africani hanno lodato i risultati della cooperazione Cina-Africa e hanno chiesto legami più stretti tra Cina e Africa in un webinar per celebrare il 20 ° anniversario dell’istituzione del Forum sulla cooperazione Cina-Africa (FOCAC) il 28 ottobre.

La Cooperazione cinese non ha niente a che fare con lo stile obsoleto della nostra metodologia. Portano business. Investendo e pagando pochissimo comunque cambiando radicalmente la prospettiva.

Con il tema dei 20 anni del Forum sulla cooperazione Cina-Africa: prospettive e prospettive, il webinar è stato ospitato da BEIJING REVIEW, un media del China International Publishing Group (CIPG).

Funzionari e professionisti dei media provenienti dalla Cina e dai paesi africani hanno esaminato l’importante ruolo del FOCAC nel promuovere la cooperazione Cina-Africa in tutti i campi negli ultimi due decenni, hanno offerto suggerimenti sul futuro sviluppo della cooperazione Cina-Africa.

Sotto la guida di FOCAC, la Cina ed i paesi africani hanno raggiunto il più ampio ambito di cooperazione, ha detto Lu Cairong , Vice Presidente di CIPG.

E’ comunque assodato che l’ascesa della Cina ormai non ha competitor. MC