Muore Stefano d’Orazio, paroliere e batterista dei Pooh

È morto a 72 anni Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh. L’annuncio è stato dato da Red Canzian su facebook.

 “Stefano ci ha lasciato! Due ore  fa… era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato…
oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando… poi, stasera, la terribile notizia”. Ha scritto.

D’Orazio si era sposato il 12 settembre 2017, giorno del suo 69esimo compleanno, con la compagna Tiziana Grandoni. Non aveva figli.

D’Orazio è stato membro dei Pooh per quasi quaranta anni, dal 1971 al 2009 e poi tra il 2015 e il 2016.

Quello che i suoi compagni di viaggio hanno dichiarato è che la malattia lo aveva colpito da qualche tempo ma che negli ultimi giorni la situazione pareva essere migliorata.

Nel 2020, in piena pandemia, aveva scritto con Roby Facchinetti “Rinascerò rinascerai”, dedicata a Bergamo. Una canzone che era stata messa su YouTube in modo che gli incassi possano essere devoluti alla solidarietà.

Nonostante rispetto a Facchinetti e a Canzian la vita di d’Orazio si sia mantenuta maggiormente dietro le quinte la sua carriera nel gruppo Pooh ha segnato la storia della musica italiana.