Covid. Lega propone il taglio dell’Iva, Salvini rilanciato da Ciocca: “Sarebbe una boccata d’ossigeno per famiglie e imprese”

Con l’entrata in vigore delle nuove misure restrittive, poste in essere dal Governo con gli ultimi Dpcm, è tornato di strettissima attualità il problema delle difficoltà economiche della popolazione italiana che, già provata da mesi di lockdown, si è trovata ancora una volta penalizzata dai tentativi governativi di arginare l’espansione del virus. 

Tra le categorie maggiormente penalizzate trovano un posto di rilievo quelle legate al mondo della ristorazione. Settore che, dopo essere rimasto inattivo per mesi a causa del lockdown, e aver subito cali a causa della paura delle persone di assembrarsi, si è visto nuovamente penalizzato dagli ultimi Dpcm che ha imposto chiusure alle 18 e, in alcune zone, addirittura la serrata totale delle attività. 

Nell’ottica di tutelare la situazione economico-finanziaria degli italiani sono arrivate una serie di proposte economiche urgenti della Lega che, nella sostanza, si propongono di aiutare la popolazione a gestire questa difficile situazione in cui, loro malgrado, si sono trovate. Tra queste spicca sicuramente quella relativa al taglio dell’Iva, con il leader della Lega, Matteo Salvini, che si è esposto in prima persona per promuovere quest’ultima iniziativa del suo partito. 

Sulla possibilità che venga tagliata l’Iva, Matteo Salvini ha espresso il suo pensiero, affermando: “A giugno Conte lo propose, influirebbe positivamente sulle spese quotidiane di tutte le famiglie. Ma non se ne è saputo più nulla. Abbiamo studiato con i nostri esperti economici come renderlo sostenibile e presenteremo stamane le nostre proposte dettagliate, sperando che il governo ascolti”. 

A margine della presentazione, lo stesso leader della Lega, rilanciato sui social anche dall’europarlamentare Angelo Ciocca, ha chiarito come l’approvazione di questa proposta sarebbe davvero una boccata d’ossigeno sia per le famiglie che per le imprese in difficoltà. 

In attesa di vedere se tale proposta verrà approvata o bocciata, la Lega ha mostrato di avere a cuore la sorte degli italiani non solo a parole. Passando dai proclami a fatti concreti per aiutare la popolazione in questo momento di difficoltà.