Biancofiore: “Sold Out posti letto? Regioni ri-attivino ospedali agibili”

All’urlo di preoccupazione dei medici di base sui possibili cluster nei Covid-hotel si aggiunge quello dell’Agenas, l’agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, che ha denunciato che in Italia si è superata la pericolosa soglia della metà dei posti letto occupati.

Soglia del 50% che è superiore a quella di rischio che è del 40%.

Covid o altre patologie , ciò significa che c’è la disponibilità di metà dei posti che c’erano prima per chi necessitava il ricovero e sono 14 le regioni in questo stato a cominciare dal mio Alto Adige. Quindi oltre e prima della giusta misura dell’utilizzo dei Covid Hotel, i governatori e il ministro della sanità riattivino i tanti ospedali pubblici o privati ancora agibili per un motivo o per l’altro dismessi o ai quali è stato revocato l’accredito.

Penso ad esempio nel Lazio, che potrebbe essere Regione di soccorso alla Campania o alla Calabria, alla riattivazione subito ad es. del Forlanini , del CTO o del San Raffaele di Velletri ecc…

E in questi ospedali mettere subito al lavoro in corsia i 25.000 specializzandi che il governo curiosamente non assume e che sono medici pronti.

Michaela Biancofiore
Parlamentare FI e Membro del coordinamento di Presidenza