Magdi Cristiano Allam (nuovamente) minacciato di morte

Una videoconferenza in solidarietà

“Dopo le ennesime minacce subite -‘ti sgozziamo’- dal giornalista e scrittore Magdi Cristiano Allam, abbiamo organizzato una videoconferenza di solidarietà nei suoi confronti. È un atto dovuto per sostenere un uomo coraggioso, che con la sua conversione al cristianesimo e la sua denuncia contro il pericolo islamico, sempre peraltro drammaticamente attuale, è stato da tempo condannato a morte dai fondamentalisti e vive sotto scorta. Un uomo che ha poi girato l’Italia, dalla Liguria al Veneto, dalle Marche al Lazio per le nostre iniziative, donando parole di sostegno a Riva Destra e ai candidati supportati nelle liste di Fratelli d’Italia. Partecipare, prendendo la parola -giacché sarà una videoconferenza ‘aperta’- e così testimoniandogli direttamente amicizia e stima, è il minimo che possiamo fare”.              Lo dichiara in una nota il movimento Riva Destra.
La videoconferenza si terrà domani, domenica 15 novembre, alle ore 21, e, oltre che sulla piattaforma Zoom, andrà in diretta anche sulla pagina facebook de ‘Linformazione.info’ e sul sito www.rivadestra.it.