Covid. Positivo il primario che aveva invitato i negazionisti a visitare il reparto di rianimazione

Nelle ultime settimane, in tutto il mondo, il numero dei “negazionisti del Covid” è aumentato in maniera vertiginosa, con sempre più persone che hanno dichiarato di non considerare realmente pericoloso il virus o, comunque, non come le autorità sanitaria e politiche affermano da mesi. 

A Rivoli, in provincia di Torino, nei giorni scorsi il direttore del reparto di rianimazione dell’Ospedale per cercare di sensibilizzare anche queste persone, aveva invitato i negazionisti del Covid-19 a visitare il suo reparto, per vedere in prima persona i rischi a cui sarebbero andati incontro continuando a sottovalutare la pericolosità del coronavirus. 

Oggi, a pochi giorni dal gesto provocatorio, il direttore Michele Grio ha annunciato tramite il suo profilo ufficiale Facebook di aver contratto il Covid-19. 

“Nonostante io sia fin troppo rigoroso purtroppo sono risultato positivo al tampone di sorveglianza cui veniamo ciclicamente sottoposti per l’esposizione inevitabile” ha esordito Grio

Successivamente, tornando sulle sue dichiarazioni provocatorie, il direttore ha specificato come le sue parole fossero rivolte, in chiave ironica, a tutti coloro che minimizzano o negano la gravità del momento che stiamo vivendo, aggiungendo di essere praticamente asintomatico, fatta eccezione per il mal di schiena che però potrebbe essere riconducibile ad altre cause. 

“Non sono una persona importante e non lo rivelo come fanno le persone famose. Ve lo dico solo per dare il messaggio che bisogna stare attenti, sempre, e non sempre basta. E perché nonostante i tanti malati che oggettivamente stanno soffrendo, parecchi fortunati come me (al momento) si infettano senza sintomatologia. Meglio così” ha poi concluso Michele Grio