ALTO ADIGE e la Federazione sperimentale di centro destra?

La proposta di Matteo Salvini della federazione del centro destra, coglie lo spirito di  Silvio Berlusconi che è il fondatore del centro destra ed il sentimento comune della maggioranza degli italiani. Bene quindi una federazione che faccia evolvere lo schema classico del centro destra , verso qualcosa di superiore, la  Squadra dell’Italia che riesca ad allargare il perimetro al centro e nella quale giochino i migliori di ogni partito. Di tutti quelli che sono all’altezza dei fini. Non si tratta d’altro che di dar vita alla  nazionale politica italiana nella quale  ognuno può mantenere la propria maglietta di club,  ma  nello spirito federale dell’ “e pluribus unum” : dall’insieme un unico. Federare, non a caso,  viene dal verbo latino “fodero” che significa  “unire” per l’interesse della Nazione. Esattamente ciò che serve alla nostra Italia oggi,  partendo dalle forze che unite sono nel cuore degli italiani . Il mio Alto Adige, dove gli italiani sono pochi, minoranza e divisi in 13-14 partiti, è vocato naturalmente ad essere il  territorio pilota.

Michaela Biancofiore, parlamentare FI e membro del coordinamento di Presidenza