Lancini (Lega): “Cinque Stelle molto amici di certe lobbies!”

L’Eurodeputato Danilo Oscar Lancini della Lega è intervenuto su una recente vicenda che coinvolge direttamente il Movimento 5 Stelle. “Il grido ‘Onestà, onestà!’ sembra essere diventato un pallido ricordo per i Cinque Stelle, o almeno per la sua dirigenza, dal momento che sono di pubblico dominio i particolari di una vicenda che manda totalmente in fumo, è proprio il caso di dirlo, la credibilità degli uomini di Grillo e Di Maio” afferma il Parlamentare europeo in una nota.

È emerso – spiega Lancini – un evidente legame tra la ‘Casaleggio Associati’, società legata anche statutariamente ai pentastellati e che gestisce la Piattaforma Rousseau, e la multinazionale del tabacco più famosa al mondo, con grandi interessi anche nel settore delle sigarette elettroniche“.

Fin da quando infatti il Movimento 5 Stelle ha cominciato la sua ascesa al Governo del Paese – prosegue l’europarlamentare – la “Casaleggio Associati” ha ricevuto somme considerevoli attraverso pagamenti periodici dalla ‘Philip Morris’, oltre 2.300.000 euro tra il settembre 2017 e ottobre 2020. Nello stesso periodo il regime di tassazione agevolata per il cosiddetto ‘tabacco senza combustione’ vedeva un taglio delle accise al 25%“.

Una scelta che avevo già stigmatizzato in una mia interrogazione dello scorso settembre alla Commissione Europea evidenziando come quella agevolazione fiscale sottraesse direttamente importanti risorse, quantificabili in circa 500 mln all’anno, al Piano triennale per l’accesso alle cure per le persone più vulnerabili, la cui urgenza è stata avvertita ancora con maggior gravità a causa della pandemia” afferma il leghista. “Questa vicenda – conclude Lancini – al netto delle necessarie verifiche se sia pienamente lecita o meno, sicuramente demolisce la narrazione dei grillini sulla ‘casta’, la partecipazione e l’interesse esclusivo dei cittadini. Solo propaganda!“.