USA: riprendono le ratifiche. Trump espulso da Twitter. Deceduta la donna ferita

Democrazia in piena dinamica evolutiva. In un contesto di sfide oggi a pezzi.

 Mitt Romney ha accusato Trump di aver eccitato i suoi fans. Twitter ha subito bloccato gli account del Presidente uscente.

Il video di Trump veniva vergognosamente rimosso mentre Pence chiamava la Guardia Nazionale.

Nancy Pelosi ha annunciato che tra pochi minuti riprende la ratifica della validazione del voto.

Il popolo di Instagram furioso denuncia la connivenza della Polizia nella entrata dei manifestanti.

Gli attori travestiti nel frattempo sono stati intercettati come figuranti in altre manifestazioni.

La plenaria del Congresso ha fretta di ratificare e i lavori stanno per riprendere tra pochi minuti. (1.55 del 7.1.21)

Nel pomeriggio migliaia di sostenitori di Donald Trump hanno sfondato le barricate della polizia e sono riusciti a entrare al Congresso che è stato posto in lockdown. La certificazione dei voti del collegio elettorale a Capitol Hill per l’incoronazione di Joe Biden è stata quindi interrotta. Trump ha pubblicato un video- appello sui social per placarli. 

MORTA LA DONNA CHE INDOSSAVA LA BANDIERA DI TRUMP COLPITA AL PETTO DA DIVERSI COLPI DI ARMA DA FUOCO

“Capisco il vostro dolore, so che state male, abbiamo avuto un’elezione che ci e’ stata rubata. Tutti lo sanno, soprattutto l’altra parte, ma ora dovete andare a casa. Serve pace. Serve legge e ordine” ha detto Trump proponendosi come mediatore.

Il Campidoglio occupato. La Polizia carica e utilizza i lacrimogeni e la manifestazione ha sorpreso Washington alle prese anche col freddo e col lockdown. I manifestanti sono in azione da ore. I manifestanti sono armati per cui il timore resta che possano essere stati collocati ordigni.

Insieme alle forze di sicurezza anche la Guardia Nazionale. Si consideri la presenza dei parlamentari potenzialmente in pericolo.

Fonte: AGI