Ha la Ferrari ma prende pure il Reddito di Cittadinanza

Bresciano pizzicato in Svizzera

In seguito a un regolare controllo da parte dell’INPS per la verifica dell false dichiarazioni ISEE è emerso un caso curioso.

Un consulente professionista che investe sul web e percipiente il RdC risulta possedere una serie di beni e di redditi non dichiarati tra cui pure una bella e fiammante Ferrari.

Nell’ambito della collaudata sinergia e collaborazione con l’INPS, le Fiamme Gialle bresciane, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Brescia, hanno compiuto mirate investigazioni economico-finanziarie volte ad individuare indebite percezioni del reddito di cittadinanza: il consulente ha percepito 14.000 euro in modo indebito e nel precedente periodo ha anche eluso il fisco relativamente a 23.000 percepiti in scommesse.