Consultazioni. Oggi il turno del centrodestra, Meloni: “Unica opzione è il voto. Siamo tutti d’accordo”

Oggi al Quirinale andrà in scena il terzo e ultimo giorno delle Consultazioni, sono attesi infatti a colloquio con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sia il Centrodestra che il Movimento 5 Stelle. 

Poco prima di salire al Colle ed interloquire con il Presidente della Repubblica, i leader di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia terranno alla Camera un vertice con Silvio Berlusconi che parteciperà in videoconferenza. 

In merito alle consultazioni con il Capo dello Stato, Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia è intervenuta per commentare la vicenda delle dimissioni di Giuseppe Conte e specificare la posizione del Partito e della coalizione in merito al prossimo futuro dell’Italia, anche in relazione dei possibili scenari a cui queste Consultazioni potrebbero portare. 

“Ogni giorno leggo che il centro-destra è diviso e che è stato devastato da senatori voltagabbana: non è andata così. È andata che Conte si è dovuta dimettere” ha esordito la leader di FDI. 

Proseguendo nel suo intervento, Giorgia Meloni, ha ricordato come, a differenza di altre forze politiche, il centrodestra si sia mostrato unito e compatto. Ribadendo inoltre come l’opzione più indicata per risolvere questa crisi di Governo sia andare al voto. 

Concludendo, ha poi rimarcato come questa posizione trovi concorde tutto il centrodestra e come, la stessa, non cambierà.