Faita Trentino, l’Associazione dei camping elegge il nuovo presidente Fabio Poletti

L’Assemblea dei soci Faita Trentino, l’associazione di rappresentanza dei camping in Confcommercio Trentino, ha scelto il suo nuovo presidente e consiglio direttivo, a seguito del rinnovo delle cariche per il quinquennio 2021-2025 per cui erano pervenute 14 candidature.

È stato dunque eletto presidente Fabio Poletti del Camping Al Sole di Ledro e il nuovo Consiglio Direttivo, composto dai consiglieri confermati dal precedente mandato, Manuel Capovilla del Camping Miravalle di Campitello che ricoprirà anche la carica di vicepresidente, Pietro Salvaterra del Camping Zoo di Arco, Giancarlo Andreatta del Camping Pineta di Bedollo, Gino Graziadei del Camping Punta Lago di Calceranica e i nuovi eletti Roberta Sommadossi direttrice di AMSA per i Camping Arco e Arco Lido, Graziano Ferrari del Camping Faè di Pinzolo, Milena Rosani per il Camping Cevedale di Ossana e Aurora Bertoluzza per il Camping Riviera di Calceranica.

Presenza davvero significativa dei titolari, o loro delegati, dei camping del Trentino, che compatibilmente con il rispetto dei protocolli di contenimento del virus, hanno preso parte ai lavori assembleari e ai rinnovi delle cariche dimostrando che la rappresentanza associativa è molto sentita e tutta la categoria sente fortemente l’importanza di farne parte. A maggior ragione dopo un anno complicato come quello appena conclusosi a causa dell’emergenza pandemica e per le sfide e le difficoltà che le aziende del settore si sono trovate a fronteggiare. 

Il presidente uscente Livio Valentini, in presenza anche dei vertici di Confcommercio Trentino nelle persone del presidente Giovanni Bort e del direttore Giovanni Profumo, ha tenuto la relazione delle attività del 2020 evidenziando l’enorme quantità di lavoro da parte della segreteria e di tutto il Consiglio Direttivo a supporto degli associati, con la consapevolezza di aver tenuto fede alle premesse del suo mandato in cui l’obiettivo principale era l’innalzamento della qualità delle strutture della nostra provincia, come testimoniano il numero di camping a 4 stelle raddoppiati.

Mai come quest’anno, che passerà alla storia come l’anno della pandemia Coronavirus, si è potuta verificare l’importanza di fare parte di una associazione. La Faita Trentino ha rappresentato in tutte le sedi politiche gli interessi della categoria, potendo farlo con più forza in quanto associazione facente parte di Confcommercio Trentino. Il presidente Valentini ha tenuto a ringraziare in particolare l’Assessore al Turismo Roberto Failoni ricordando come con la manovra di bilancio provinciale 2021 è stata recepita la richiesta di aumentare la percentuale della capacità ricettiva complessiva da destinare agli allestimenti mobili, così come era già stato fatto in maggio per le unità abitative fisse, dal 30% al 50% e prevedendo nella definizione anche le “tende glamping attrezzate“, in modo da consentire al gestore della struttura ricettiva all’aria aperta di modulare la propria offerta turistica secondo le richieste del mercato.

Ringraziamenti particolari anche alla dirigenza del Servizio Turismo per la grande disponibilità dimostrata nell’aiutare l’Associazione a trovare la soluzione dei problemi emersi a seguito della forzata chiusura delle aziende. Allo stesso modo vanno ricordati gli sforzi particolari con somme ingenti portati avanti in collaborazione con Trentino Marketing, tra cui la partecipazione alle fiere in Germania e Olanda, progetti di campagne digitali per la promozione del turismo open air e campagne di promozione sulle testate di settore e magazine dei mercati Germania, Olanda, Polonia e Repubblica Ceca.

I partecipanti all’assemblea hanno espresso il loro sentito ringraziamento al presidente Valentini per le molte iniziative portate avanti durante il suo mandato e per i significativi risultati raggiunti tra cui vanno sicuramente ricordati l’adeguamento ai parametri di classifica stabiliti dalla nuova normativa di settore per i campeggi e i campeggi parco vacanze in scadenza al 31 luglio 2016, le modifiche relative all’IMIS nelle categorie catastali D7 e D8 la cui rendita catastale è uguale o minore a 50.000 euro diminuendo le aliquote dallo 0,90 allo 0,55 per cento, le modifiche del Regolamento di esecuzione della legge provinciale 4 ottobre 2012 n. 19 in particolare riguardante le aree di sosta attrezzata per autocaravan, la partecipazione come partner ufficiale per la vacanza outdoor della 50° edizione nel 2018 della fiera CMT di Stoccarda in sinergia con Trentino Marketing, il rinnovo totale del sito dell’associazione www.trentinocamping.it trasformato in portale multilingua con possibilità di prenotazione diretta e iniziative web marketing per l’ottimizzazione del posizionamento on line, l’accoglimento della proposta di modifica della deliberazione n.1919 del 12 ottobre 2018 relativamente alle caratteristiche di verande/tende/loggiati accessori delle case mobili, la chiusura del Consorzio Trentino Outdoor e iniziative di marketing e promozione riportate all’interno di Faita Trentino.