Parla la moglie di Luca Attanasio: “è stato tradito da qualcuno vicino a noi, alla nostra famiglia”

“Luca è stato tradito da qualcuno vicino a noi, alla nostra famiglia. Quella mattina la sua era un’operazione che non implicava direttamente il suo lavoro di ambasciatore”.

A dirlo è stata Zakia Seddiki, moglie di Luca Attanasio l’ambasciatore italiano ucciso pochi giorni fa in Congo, che ha rilasciato una lunga e accorata intervista al quotidiano “Il Messaggero”, ripresa anche da ANSA.

La moglie dell’ambasciatore ha poi ripercorso le ultime ore di vita del marito, affermando come la mattina dell’attentato Luca Attanasio fosse tranquillo e sorridente e come la sua routine fosse la solita di tutti i giorni. I due, si erano scritti diversi messaggi e nulla faceva presagire che da li a poco sarebbe accaduta la tragedia.

 “Saranno le indagini ad accertare cosa è accaduto nella foresta. In queste ultime ore sono stata travolta dagli eventi, dal dolore per me, per la mia famiglia distrutta. L’unica risposta che mi sono data, e che posso dare, è che qualcuno che conosceva i suoi spostamenti ha parlato, lo ha venduto e lo ha tradito. Mentre io ho perso l’amore della mia vita” ha poi affermato Zakia Seddiki in un passo rilevante della sua intervista.

Infine, concludendo l’intervista, la signora ha voluto ricordare come Luca Attanasio fosse un marito ed un padre esemplare e come insieme avessero provveduto ad educare e istruire le figlie rispettando entrambe le loro religioni: quella cattolica (di lui) e quella islamica (della moglie).