Covid. Speranza: “Sarebbe bello dire che è tutto finito, ma curva dei contagi sta risalendo in tutta Italia”

photocredit: Dipartimento Protezione Civile

“La curva dei contagi sta risalendo in modo significativo e abbiamo bisogno ancora di batterci con energia”

Con queste parole, il Ministro della Salute Roberto Speranza è tornato a parlare, a margine di un incontro ufficiale, dell’andamento epidemiologico della pandemia di Covid-19 sul suolo italiano.

Il Ministro ha specificato come, da tutte le Regioni italiani, arrivino notizia poco confortanti sull’andamento della curva dei contagi, aggiungendo come a riprova di questa evidenza arrivi il sensibile aumento dei contagi registrato nella settimana appena conclusa rispetto a quelle precedenti.

“Sarebbe bello dire che è tutto finito e che siamo in una fase diversa, ma la più grande responsabilità di chi rappresenta le istituzioni è dire come stanno le cose. E la verità è che le prossime settimane non saranno facili” ha poi proseguito Roberto Speranza.

Infine, prima di concludere, il Ministro della Salute ha ricordato come per le prossime settimane l’obiettivo sia quello di accelerare la campagna vaccinale che sta già procedendo nella giusta direzione, nonostante la presenza del virus sia ancora molto forte su tutto il territorio nazionale.

Con questo intervento, Roberto Speranza, ha quindi invitato il popolo italiano a non abbassare la guardia, ricordando come la battaglia contro il Covid-19 sia lungi dall’essere conclusa. Chissà come reagiranno gli italiani a queste ennesime dichiarazioni dato che la popolazione ha mostrato più volte di essere stanca delle continue restrizioni e del clima di incertezza che, purtroppo, il Covid-19 continua ad imporre.

Intanto, nonostante le dichiarazioni del Ministro, è arrivata la notizia dell’inizio della sperimentazione del primo vaccino contro il Covid-19 tutto italiano. Oggi infatti è stato vaccinato il primo volontario della sperimentazione del vaccino prodotto dall’azienda Takis con il supporto di Rottapharm Biotech.