Stop al vaccino Astra-Zeneca anche in Germania

vaccino

Dopo indicazioni di possibili effetti collaterali, le vaccinazioni con il vaccino di Astra-Zeneca sono ora sospese anche in Germania per precauzione. Il governo federale sta seguendo così una raccomandazione attuale dell’Istituto Paul Ehrlich (PEI). Dopo nuove segnalazioni di trombosi delle vene cerebrali in relazione alla vaccinazione in Germania e in Europa, l’istituto ritiene necessarie ulteriori indagini.

L’ Agenzia europea per i medicinali ( EMA) deciderà “se e come le nuove scoperte influenzeranno l’approvazione del vaccino”, ha detto un portavoce del ministero federale della Salute.

Il governo federale ha inizialmente rinunciato alla sospensione delle vaccinazioni Astra-Zeneca dopo che la Danimarca ha compiuto questo passo giovedì. Copenhagen aveva riferito di diversi casi di gravi coaguli di sangue dopo la vaccinazione con il vaccino. Sono seguite Norvegia, Islanda e Bulgaria, Irlanda e, domenica sera, Paesi Bassi. Austria, Estonia, Lettonia, Lituania e Lussemburgo hanno sospeso l’uso di un determinato lotto di Astra Zeneca, Italia e Romania hanno sospeso l’uso di un altro lotto.

Il produttore britannico-svedese ha sottolineato, tuttavia, che l’analisi di oltre dieci milioni di casi non aveva “alcuna prova di un aumento del rischio di embolia polmonare o trombosi”. Il co-sviluppatore Andrew Pollard, capo dell’Oxford Vaccine Group, ha detto lunedì che c’erano “prove molto rassicuranti” che il vaccino non aveva portato ad un aumento dei coaguli di sangue nel Regno Unito – finora il suo uso principale in Europa.