Indennità malattie infettive, Nursing Up

Chiesta la proroga al 2021.

Per lunghi mesi abbiamo portato avanti questa battaglia, finalmente la Giunta Provinciale ha approvato in data 9/4/2021 su nostra sollecitazione una delibera che autorizza l’azienda sanitaria ad estendere il riconoscimento dell’indennità malattie infettive anche al personale dedicato ai reparti e servizi particolarmente impegnati nella gestione dell’emergenza covid! Il periodo considerato è riferito al 2020 e decorre dal mese di marzo al 31 dicembre 2020. In base alla deliberazione approvata, viene riconosciuta un’indennità giornaliera al personale dipendente (cumulabile con gli incentivi covid erogati) operante nelle unità operative individuate da APSS, di euro 5,16 per il personale infermieristico e di euro 2 per il personale con qualifica di ausiliario specializzato, operatore tecnico addetto all’assistenza od operatore socio-sanitario.

Ora chiederemo alla Giunta che l’indennità malattie e gli incentivi covid, che nella cosiddetta fase 2 relativa al 2020 saranno erogati in aprile, siano estesi anche al 2021, l’emergenza covid è tuttora in corso.Abbiamo inoltre sollecitato l’azienda sanitaria e l’Apran a completare e dar seguito alle previsioni del CCPL 2016/18, che prevede:
– il rimborso tassa iscrizione agli ordini professionali dal 2018 in poi-La distribuzione degli incentivi a valenza aziendale e quelli per il riconoscimento di specificità come le terapie di tipo subintensivo-l’attivazione delle funzioni specialistiche, già finanziate dal contratto 2016/2018.

A livello nazionale l’iter per l’attivazione delle procedure per i rinnovi contrattuali 2019/2021 è già in fase avanzata, con la previsione di specifiche indennità infermieristiche e per i professionisti sanitari già finanziate, a Trento ancora tutto tace, ora è giunto il tempo di dare finalmente risposte concrete ad un personale ormai stremato e che ha dato ormai tutto, il rinnovo del contratto del comparto sanità deve essere una priorità.