#nocoprifuoco. Salvini: “60.000 persone hanno detto no al coprifuoco, questo fa capire che c’è voglia di libertà”

“In 24 ore quasi in 60.000 persone hanno detto ‘no coprifuoco’, e questo fa capire che c’è voglia di libertà”.

Ad affermarlo è stato il leader della Lega, Matteo Salvini, che commentando l’iniziativa #nocoprifuoco promossa dallo stesso partito, all’interno di un’intervista rilasciata per Rtl 102.5, ha evidenziato come una parte degli italiani sia stanca delle continue limitazioni a cui è sottoposta e come abbia voglia di tornare a vivere normalmente la propria vita.

L’iniziativa #nocoprifuoco, che (al momento in cui scriviamo) ha già raccolto oltre 67 mila adesione, è un’iniziativa che si prefigge di chiedere l’abolizione del coprifuoco in tutte quelle zone nelle quali si registrino bassi tassi di contagio, ovvero le zone gialle e bianche.

Gli autori di tale iniziativa, sul sito internet dedicato, hanno fatto sapere: “NOI, donne e uomini liberi d’Italia, chiediamo la cancellazione dell’insensato COPRIFUOCO e la riapertura di TUTTE le attività nelle zone (gialle o bianche) in cui il virus sia sotto controllo“.

Proseguendo nel suo intervento, così come riportato da ANSA, Matteo Salvini ha ricordato come non vi sia alcuna evidenza scientifica che indichi nella permanenza del coprifuoco dalle 22 alle 5 un vantaggio per vedere contagi e morti in calo e vaccinazioni in aumento.

“O la scienza vale sempre o non vale mai: se la scienza dice rosso è giusto chiudere e sacrificarsi, ma se la scienza dice giallo o bianco perché io devo restringere la libertà di lavoro, di uscita e di incontro?” ha poi concluso il leader della Lega.