Tornano le visite in presenza alla Casa di riposo Giacomo Cis di Bezzecca di Ledro. Segnana: “concreto segnale di speranza verso la normalità”

Grande emozione oggi alla Casa di riposo Giacomo Cis a Bezzecca di Ledro dove i parenti hanno potuto riabbracciare i propri cari, dopo mesi di visite a distanza. Da oltre una settimana, come in tutte le RSA del Trentino, seguendo le Linee Guida per gli ingressi in sicurezza, gli ospiti della Casa di riposo possono, infatti, incontrare i propri congiunti.

Proprio per fare il punto della situazione è arrivata a Bezzecca l’assessore alla salute, Stefania Segnana, che insieme al dirigente generale del Dipartimento, Giancarlo Ruscitti, ha incontrato la presidente dell’Apsp, Marisa Dubini, il direttore Roberto Povoli e il direttore di Upipa, Massimo Giordani.

“La riapertura degli ingressi ai familiari, il potersi finalmente riabbracciare ha portato tanta serenità nelle case di riposo dopo mesi così difficili ed un concreto segnale di speranza verso la normalità. Ci siamo riusciti grazie all’impegno e alla collaborazione fra Assessorato, Dipartimento, Upipa e Spes, con i quali abbiamo elaborato le linee guida che oggi ci consentono di tornare alle visite in presenza. Vorrei in particolar modo ringraziare la presidente Dubini, che ha traghettato Upipa in questo periodo così delicato” ha affermato, a margine della visita, l’assessore Segnana.

Anche la presidente dell’Asps, Marisa Dubini, è intervenuta in merito, specificando: “Dopo 14 mesi di chiusura abbiamo potuto riaprire e siamo davvero felici per gli ospiti, per i loro parenti, ma anche per gli operatori che hanno fatto in questo mesi un grande lavoro, cercando di relazionarsi con professionalità e competenza ai nostri ospiti per tutto il periodo in cui sono stati lontani dai propri cari”.