Infrastrutture digitali. Paoli (Lega): “Trentino punta a porsi come eccellenza nel mondo dell’innovazione digitale in Italia”

Nella giornata odierna il Consigliere provinciale della Lega Salvini Trentino, Denis Paoli, è intervenuto per commentare la decisione, come ammesso direttamente dal Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti, di proseguire con gli interventi per aumentare la copertura telefonica e la connessione internet su tutto il territorio provinciale.

Il Consigliere Paoli, dopo aver ricordato come le affermazioni di Fugatti siano arrivate durante una risposta ad una sua interrogazione a risposta immediata inerente alla portata della copertura telefonica nelle principali gallerie stradali trentine e sugli interventi fossero in previsione per migliorarla, ha aggiunto: “Il Presidente Fugatti ha rassicurato sul fatto che siano in fase di autorizzazione o di realizzazione da parte di operatori infrastrutturali, le cosiddette towerco, che potenzialmente possono fornire il servizio a qualsiasi operatore telefonico: si tratta di 8 nuovi impianti, per una copertura di ulteriori 10 km circa, cui si è aggiunta in questi giorni la richiesta per l’installazione di un impianto in corrispondenza della galleria di Ponte Pià”.

Denis Paoli ha poi ricordato come le previsioni siano quelle di arrivare, nell’arco dei prossimi mesi, ad avere coperte circa l’80% delle gallerie trentine, percentuale che aumenterebbe sino al 95% su quelle di lunghezza superiore ad un km. Questi interventi evidenziano la volontà dell’amministrazione provinciale di continuare ad investire nelle infrastrutture digitali.

A questo si aggiunge anche il fatto che partirà proprio da Trento la dismissione delle rete in rame di Tim, con la centrale di Mattarello che sarà la prima, in Italia, a diventare “protagonista del percorso di trasformazione digitale del paese”, venendo interamente cablata in fibra.

Infine, prima di concludere il suo intervento, il Consigliere di Lega Salvini Trentino, ha ricordato come lo scorso aprile sia stato siglato un‘accordo tra la Provincia e il Mise, volto ad aumentare i punti di accesso della rete Trentino WiFi, che dovrebbe vedere aumentati i suoi 900 punti di altre 700 unità grazie all’intensificazione del progetto “Piazza WiFi Italia” lungo tutto il territorio provinciale. 

“Nei fatti il Trentino punta a porsi come un’eccellenza per quanto riguarda il mondo dell’innovazione digitale in Italia” ha infine concluso Denis Paoli.