Più di 7 mila famiglie trentine hanno aderito al mese estivo supplementare della scuola dell’infanzia

scuola

Nella serata di ieri, si sono chiuse le iscrizioni online effettuate dalle famiglie interessate al mese estivo supplementare della scuola dell’infanzia in Trentino, che andrà così a integrare l’anno scolastico 2020/2021. Sono state 7.313 le famiglie che hanno confermato la frequenza.

Rispetto allo scorso anno i numeri sono in crescita” conferma soddisfatto l’Assessore all’Istruzione Mirko Bisesti. “L’adesione per l’estate 2021 riguarda più di 7.000 bambini sui 14.000 iscritti. Ora gli uffici provvederanno a formare i gruppi/sezione e a progettare gli interventi didattici e le attività, privilegiando quelle all’aperto“. Stando all’analisi dell’Assessore, i numeri confermerebbero quanto emerso dal sondaggio dello scorso marzo e l’iniziativa potrebbe alleggerire la problematiche affrontate dalle famiglie e dai bambini stessi nei lunghi mesi della pandemia.

Delle 7.313 domande trasmesse in modalità telematica, 3.826 provengono da famiglie i cui bimbi sono iscritti alle scuole della Federazione Provinciale Scuole Materne, 2.626 alle Scuole Provinciali, 544 a Coesi e 317 a scuole a gestione autonoma. L’attivazione del servizio avviene con un minimo di 5 bambini iscritti per le scuole monosezionali e 7 per le altre scuole. Sarà dunque erogato nella quasi totalità delle scuole, poiché solo due non hanno raggiunto il numero minimo di richieste.

La copertura oraria prevista è stabilita in 7 ore al giorno, secondo l’attuale orario di apertura della propria scuola dell’infanzia. Nel periodo estivo è inoltre confermato il prolungamento dell’orario giornaliero di massimo 2 ore per coloro che ne hanno già usufruito durante l’anno, in base alle adesioni pervenute.