Olio Palatinum: via libera al marchio

189 diversi ulivi in un sapore

Ecco il via libera alla prima denominazione “Olio di Roma”. Si rafforza il primato mondiale del Made in Italy nella produzione di extravergine di qualità grazie al maggior numero di denominazioni riconosciute in Europa (43 Dop e 4 Igp) e il più vasto tesoro di biodiversità del mondo con l’Italia che può contare su 533 varietà di olive contro le appena 70 degli spagnoli che hanno una produzione di massa quasi sei volte superiore. E’ quanto annuncia la Coldiretti in riferimento al ritorno della coltivazione degli ulivi al Colosseo grazie a un progetto in collaborazione con Unaprol e Parco archeologico con la produzione di olio identificata da un’apposita etichetta “Palatinum” ispirata ad un antichissimo disegno di un pavimento a mosaico della Casa dei Grifi sul Palatino.