BATTISTI, MELONI: QUESTO TERRORISTA DOVREBBE SCONTARE LA SUA PENA SENZA LA MINIMA CONCESSIONE

“Il pluriomicida rosso Cesare Battisti avrebbe chiesto e ottenuto il trasferimento – grazie all’appoggio della sinistra – anche perché i compagni di carcere islamici lo escluderebbero dalla vita sociale, facendolo annoiare. Come non comprenderlo? Anni e anni di latitanza – alla faccia delle vittime, dei familiari e della giustizia – gli avranno fatto passare una vita sicuramente più movimentata. Per noi, questo terrorista dovrebbe scontare la sua pena senza la minima concessione”.

In merito a USTICA: “41 anni dalla strage di Ustica: noi non dimentichiamo le 81 vittime e le famiglie che reclamano giustizia e meritano di sapere cosa sia davvero successo il 27 giugno 1980. Bene ha fatto il Presidente Mattarella a ribadire che la Repubblica sente come dovere inderogabile l’impegno per una più completa ricostruzione dei fatti. Per questo rimane prioritaria la desecretazione di tutti gli atti e dei documenti utili a fare luce su una pagina così controversa della nostra storia. Penso ad esempio ai cablogrammi inviati dall’allora capocentro del Sismi a Beirut, Stefano Giovannone, già parzialmente rivelati da inchieste giornalistiche e che sono stati giudicati di assoluta rilevanza per Ustica, anche trasversalmente dai componenti  della Commissione Moro 2 che li visionarono. Bisogna fare tutto quello che è necessario per far emergere la verità, storica e oggettiva, su questa strage. Senza pregiudizi o dogmi precostituiti”.

Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.