Tokyo 2020. Nera e arcobaleno, Paola Egonu tra i portabandiera italiani alle Olimpiadi

photocredit: facebook

Sarà la pallavolista Paola Egonu una dei portabandiera italiani nella cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’atleta padovana classe 1998, insieme ad altri atleti, porterà il tricolore italiano, il prossimo 23 luglio, allo storico evento che celebra l’inizio delle Olimpiadi.

Paola Egonu, è nata a Cittadella il 18 dicembre 1998 da genitori di origine nigeriana e, oltre che per le sue doti atletiche che l’hanno portata ad imporsi come uno dei giovani talenti del panorama pallavolistico italiano, è salita agli onori della cronaca negli scorsi mesi per aver confessato, alle pagine del Corriere della Sera, di essere stata innamorata di una sua compagna di squadra. L’atleta però, nell’occasione, aveva specificato di non identificarsi come “lesbica” e di non escludere la possibilità che in futuro si sarebbe potuta innamorare anche di uomini o di altre donne.

Paola Egonu, dopo aver appreso dal Presidente del CONI Giovanni Malago di essere stata scelta come portabandiera, non ha trattenuto la propria soddisfazione affermando: “Mi ha fatto emozionare appena il presidente Malagò me l’ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta”