Trentino Art Academy di talento: 10 nuovi laureati in Provincia in materie artistiche

L'Accademia era stata elogiata anche dall'Assessore alla cultura di Trento, Mirko Bisesti

Si sono tenute venerdì 23 e lunedì 26 luglio le due sessioni di Laurea dell’Accademia di Belle Arti –“Trentino Art Academy che hanno permesso, ad una decina di studenti, di ottenere il Diploma Accademico di Primo Livello in “Design”, “Fashion Design” ed in “Graphic Design”.

Per l’occasione è stata utilizzata come sede d’esame e proclamazione il prestigioso locale del Refettorio Clesiano presso il Castello del Buonconsiglio a Trento.

È stata una sessione di Laurea di particolare spessore e significato che ha permesso di concludere, nel migliore dei modi, ottimi percorsi di studio. Interessante notare come molti studenti abbiano sviluppato progetti ed analisi connesse al superamento di problemi nati dalla attuale pandemia con idee innovative ed originali. Vi sono state proposte estremamente interessanti che hanno coniugato aspetti sia estetici che funzionali per i lavori di “Design”, di elaborazione grafica innovativa con un’analisi della storia del settore per “Graphic Design” e di grande creatività e rinnovamento per “Fashion Design”.

Particolare soddisfazione è emersa dal notare che molti lavori di tesi hanno utilizzato con profitto le informazioni provenienti da diversi corsi di studio frequentati nei tre anni testimoniando così sia una ottima capacità di acquisizione delle informazioni sia un processo di rielaborazione finale profondo ed appassionato.

Infine, le tesi degli studenti hanno evidenziato una forte attenzione al territorio trentino, a partire dall’utilizzo dei materiali come il legno ed alla visione di riqualificazione urbana di alcuni edifici storici di Trento.

Oltre alla direttrice, Silvia Zanetti, presenti quali membri delle commissioni giudicatrici i docenti dei corsi accademici Roberto Bortolotti, Fabio Bernardi, Giovanna Felluga, Alessandro Franceschini, Giuseppe Bonanno, Evelina Marconi, Claudio Cont, Nicoletta Piazza, Ascanio Zocchi, Marco Olivotto, Pio Nainer.