Tokyo 2020. Nella vela, oro per il trentino Ruggero Tita

Mai un trentino aveva conquistato l’oro nelle Olimpiadi estive. Ci è riuscito questa mattina a Tokyo, Ruggero Tita, in coppia con la romana Caterina Banti. I due si sono imposti nella classe velica Nacra 17.

Nato a Rovereto il 20 marzo 1992, il timoniere Ruggero Tita abita a Civezzano ed è laureato in Ingegneria Informatica. Enfant prodige della vela, ha iniziato a otto anni con le prime regate sul Lago di Caldonazzo e quando ne aveva 13 ha conquistato il titolo di campione italiano nella classe Optimist.

“E’ un risultato straordinario. E’ una grande soddisfazione per tutto il Trentino e per il nostro movimento sportivo che nel 2026 vivrà il grande appuntamento delle Olimpiadi invernali. Aspettiamo Tita a Trento, insieme agli altri grandi atleti trentini per celebrare degnamente questo storico risultato” hanno commentato il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti e l’assessore allo sport Roberto Failoni che hanno seguito la gara di Tita in televisione.

(Fonte: Provincia Autonoma di Trento)