Gravissima esplosione in metallurgica, un morto

In seguito a una potente esplosione causata da gas due persone al lavoro in Metallurgica Ledrense di Tiarno di Sopra sono state portate rispettivamente al Centro rianimazioni di Borgo Trento a Verona e al Centro ustionati di Genova.

I due manutentori di cui uno il titolare, hanno 49 anni e 76. La ditta è di Brescia. Le condizioni sono estremamente critiche.

Nessuna possibilità di salvarsi per il secondo ustionato con il 40% del corpo compromesso. Spentosi dopo pochi giorni. Il giovane invece ha riportato meno danni. I due appartengono alla piccola ditta di Calvagese della Riviera e si sono prodigati per frenare il fuoco prima che arrivassero i vigili. Per quanto possibile.

Al momento dell’incidente erano in atto operazioni di manutenzione.

L’azienda si occupa di prodotti industriali ed agricoli. A scatenare il fatto delle fiamme che in seguito allo scoppio hanno causato un incendio che ha richiesto l’intervento dei Vigili del fuoco oltre che dei soccorsi sanitari.