Spaccio di droga in Piazza Dante

Nel quadro dei servizi quotidiani svolti dai Carabinieri della Compagnia di Trento su piazza Dante, ieri pomeriggio è stato documentato un ulteriore episodio di spaccio, nella zona di fronte alla stazione ferroviaria.
Anche in questa circostanza, i militari hanno osservato la contrattazione tra un pusher e il suo acquirente e ne hanno monitorato i comportamenti. Lo spacciatore di origine nigeriana, dopo essere stato avvicinato da un 46enne della Valsugana, concordata la compravendita dello stupefacente, si è allontanato di qualche metro e ha raggiunto un connazionale, dal quale ha ricevuto un involucro, immediatamente veicolato al cliente, previo consegna del denaro.

I Carabinieri appena ultimato lo scambio sono intervenuti, recuperando le tre dosi di eroina, da circa 0,6 grammi, passate di mano e hanno bloccato i due giovani spacciatori, rispettivamente di 20 e 24 anni, che sono stati condotti in caserma per i conseguenti accertamenti procedurali.

Nel corso della perquisizione addosso ai due indiziati, è stata rinvenuta una “stecca di hashish” e la somma contante di 170 euro, verosimilmente provento della attività di spaccio, esercitata precedentemente nella zona.

I due nigeriani sono stati quindi deferiti in stato di libertà per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre l’acquirente verrà segnalato al Commissariato del Governo quale assuntore.