Tony Blair, il re di Giordania e Putin: l’elenco dei nomi rilevanti dei “Pandora Papers”

International Consortium of Investigative Journalists espone le finanze offshore di monarchi, politici e artisti

Più di 11,9 milioni di documenti riservati sono venuti alla luce e hanno fatto scoprire le attività offshore di alcune delle persone più ricche e potenti del mondo.

I Pandora Papers sono un’indagine dell’International Consortium of Investigative Journalists (ICIJ) in cui hanno collaborato centinaia di testate internazionali, lavorando con i media in più di 100 paesi, espongono l’uso di strutture opache da parte di monarchi, politici o artisti.

Questi tipi di società, situati in paesi diversi dal domicilio fiscale dei loro amministratori, sono legali purché il proprietario li dichiari ovunque risieda. Il problema inizia, agli occhi delle autorità, quando ciò che si cerca in questi paesi è l’anonimato e nessuna tassazione.

Le Monde.fr – Actualités et Infos en France et dans le monde

In queste ore le testate che hanno collaborato al lavoro, tra cui Le Monde, El Pais e Repubblica stanno pubblicando la parte di loro competenza, mettendo in risalto le questioni scottanti.

Los ‘Papeles de Pandora’ en EL PAÍS (elpais.com)

Nei prossimi giorni l’intero rapporto dovrebbe essere reso noto e pubblicato per intero.