Il Premio Sacharov per Navalny è un premio per la Russia democratica

“Mi congratulo con Alexei Navalny per aver vinto il Premio Sacharov per la libertà di pensiero. E’ un chiaro segnale al regime del Cremlino che il Parlamento europeo continuerà a sostenere la lotta per la democrazia, per i diritti umani e contro la corruzione in Russia. La Russia può avere un futuro democratico, la Russia può essere diversa, perché tutti gli imperi crollano. Vogliamo un’Europa senza dittatori! L’assegnazione del premio ad Alexei Navalny corrisponde allo spirito del premio Sacharov”, ha dichiarato Rasa Juknevičienė, vicepresidente del gruppo PPE.

“Stiamo chiarendo che i tentativi di Putin di mettere a tacere gli oppositori non stanno funzionando. Alexei Navalny merita questo premio per la sua continua lotta per i diritti umani, la democrazia aperta e contro la corruzione in Russia, nonché per la sua resistenza a Vladimir Putin e al suo regime. Per questa lotta, ha quasi pagato il prezzo più alto: la sua vita. È stato vittima di bullismo, molestie, imprigionato, arrestato, avvelenato e ri-arrestato innumerevoli volte dal 2006 ed è ancora in piedi. È veramente impegnato per la libertà di pensiero”, ha dichiarato Peter van Dalen, eurodeputato, che ha presentato la candidatura di Navalny. “Assegnandogli il Premio Sacharov, onoriamo anche numerose altre persone che sono cadute vittime del regime di Putin negli ultimi anni. Alexei Navalny è quindi l’icona della resistenza contro la dittatura di Mosca”, ha concluso van Dalen.